SERIE A, ROSSONERI CONTRO LA LAZIO NEL BIG MATCH DELLA TERZA - PRONOSTICI SCOMMESSE E SISTEMI, NEWS E INFO SUL BETTING - Totocorriere

scritta totocorriere
nel settore delle scommesse sportive
Vai ai contenuti

Menu principale:

SERIE A, ROSSONERI CONTRO LA LAZIO NEL BIG MATCH DELLA TERZA

Totocorriere
Pubblicato da in Articoli Federico De Carolis ·
Tags: SERIEA3°GIORNATAFOCUSLAZIOMILAN

Milan, risposta alle ambizioni da scudetto

Il quintetto di testa resterà tale o qualcuna finirà per staccarsi - Una Roma che a Genova non può perdere contro una Samp caricatissima e il ruolo di Napoli e Inter che devono ribalatare la tendenza del passato a cedere contro le piccole.


di Federico De Carolis
Lazio-Milan, match clou della terza di campionato. Potrebbe sgretolarsi il quintetto di testa. A rischiare di più è proprio il Milan, avversario di una Lazio che ha incespicato alla prima, ma si è subito ripresa in trasferta. Una specie di esame di maturità per i rossoneri con un successo che avrebbe un’importanza se non assoluta, certo importante per il futuro. E’ un esame quello con i biancazzurri che potrebbe cancellare ogni dubbio, in caso di successo per riproporre i rossoneri, finalmente in versione scudetto. La Lazio chiaramente si opporrà con tutte le sue forze e con Immobile la cui ultima impresa ha salvato la nostra Nazionale da un disastro epocale. Il bomber laziale tuttavia, non è mai riuscito a segnare contro il Milan. Una partita che racchiude quindi mille incognite con un Montella leggermente favorito per le sue partenze sempre ottimali, il che non è accaduto, almeno alla prima per Inzaghi.
L’altro scontro che potrebbe risultare determinante riguarda la Roma a Genova. Di Francesco non può permettersi di steccare dopo la sconfitta interna con l’Inter. Un nuovo stop potrebbe accendere polemiche sul gioco, molto cambiato rispetto alla passata stagione e quindi ancora da assimilare ma che comunque innescherebbe il malcontento tra i tifosi. Anche qui una partita non facile per quelli che dovrebbero essere i favoriti. La Sampdoria viaggia in testa nonostante una notevole fatica societaria tesa agli incassi più che a obiettivi diversi dalle posizioni di prestigio. C’è Gianpaolo però, c’è il suo gioco, ci sono le convinzioni di un undici che sotto la sua guida è capace di reagire con coraggio e abnegazione a ogni avversità. Una squadra che vuole, nonostante una società sempre in polemica economica e con un Presidente, simpaticissimo ma alle prese con problemi giudiziari, confermare la felicità del suo momento. Forza Roma, ma forza anche Samp che è tornata a coagulare le simpatie di tutta Italia, almeno per il momento.
Queste due partite potrebbe portare allo sgretolamento del quintetto di testa dove dovrebbero restare ben salde Juventus e Inter. La prima ospita il Chievo, un avversario che non ha mai chinato la testa nei confronti dei bianconeri impegnandoli spesso fino all’ultimo secondo. Da ricordare quella palla che Buffon riuscì a tirar fuori dalla sua porta nonostante avesse oltrepassato la linea bianca. Episodi non più concepibili con le nuove tecnologie, aspramente indigeste ai bianconeri. Vien da dire che comunque vince la Juve con il suo Dybala da copertina perenne, ma il calcio … Sì, si apre a qualsiasi prospettiva il giorno prima di una partita così come potrebbe accadere per l’Inter contro la Spal che sta marciando a vele spiegate nonostante il ruolo di matricola e una forza in squadra non impossibile per i nerazzurri. Ma Spalletti  ha finalmente fatto perdere ai suoi il vizietto della passata stagione quando l’Inter si accartocciava su se stessa proprio contro le squadre che avrebbero potuto e dovuto darle forza e spingerla in alto. Se i mali del passato sono stati cancellati magari si potrebbe tornare a assistere a un’Inter che affronterà il derby a punteggio pieno in ottobre, dopo anni di insoddisfazioni e penitenze.
Resta iL Napoli tra le prime. E’ indicato come l’alternativa più vera alla Juve. Si esibisce a Bologna dove, da sempre, l’ha accompagnata una tradizione favorevole all’impronta di una indistruttibile amicizia tra bolognesi e napoletani. Sono cambiati gli ultimi tempi per via di un Bologna partito molto bene? Se dovesse essere così saremmo alla passata stagione quando il Napoli perdeva punti con le squadre non proprio alla sua altezza. Se si vuole qualcosa di più di posizioni di prestigio per una parola che non vogliamo neppure pronunciare, Sarri dovrà impedire distrazioni che Donadoni cercherà di evitare dalla propria parte proprio per offrire ai tifosi rossoblù una partenza accelerata con  il Presidente Saputo che sarà sugli spalti anche per decidere in un futuro immediato quali sono i veri obiettivi a lungo termine di questa squadra. Le occasioni felici spesso spingo a entusiasmi concreti e per il Bologna tali, da riportare la squadra tra quelle che contano come vogliono la sua tradizione e i suoi scudetti.

Apri un conto con bet365 e richiedi il tuo Bonus per i nuovi giocatori del 100%.




Privacy Policy
© Tutti i diritti riservati 2013- 2018
Cookie Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu